FORUM
STAGIONI PRECEDENTI

2012 - 2013
2011 - 2012
2010 - 2011
2009 - 2010
2008 - 2009
2007 - 2008
2006 - 2007
2005 - 2006
2004 - 2005
2003 - 2004
2002 - 2003


STAGIONE

NOVEMBRE
9 Stella
16 Tulpan
18 Diario di un maestro
23 The Wrestler
30 Katyn
DICEMBRE
14 Tutta colpa di Giuda
21 Louise - Michel
GENNAIO
11 Rachel sta per sposarsi
18 Lasciami entrare
25 Racconti dell'età dell'oro
FEBBRAIO
1 Mar Nero
8 Michael Jackson - Cinevideoclip
15 Vuoti a rendere
22 Videocracy - Basta apparire
MARZO
1 Il mio vicino Totoro
8 Il canto di Paloma
15 I 400 colpi
21 Puccini e la fanciulla
29 Garage
APRILE
12 Fino all'ultimo respiro
17 Il giardino di limoni
20-24 5° Videofestival Imperia
26 Fortàpasc
MAGGIO
3 Hiroshima mon amour
10 Amore e altri Crimini

Altre risorse:

Leggi l'articolo sulla stagione

Scarica il libretto versione pdf


17 Teza
24 Frozen River
31 Focaccia Blues

Cineforum> Stagioni precedenti> Stagione 2009-2010
Lunedì 21 dicembre L'altro cinema europeo
LOUISE - MICHEL
(Francia 2008) di Benoit Delepine, Gustave Kervern – dur. 94’
Con Yolande Moreau, Bouli Lanners, Benoit Poelvoorde, Christine Ancelin.

In Piccardia, remota regione francese, un gruppo di operaie si ritrova la fabbrica smantellata durante la notte e con la magra consolazione di una misera liquidazione. Louise, una di loro, ha un’idea: mettere insieme quei quattro soldi, affittare un killer e uccidere l’imprenditore che da un giorno all’altro le ha licenziate. La scelta cade su Michel, apparentemente adatto per il ruolo ma in realtà pasticcione di prima categoria.

Premi:
Vincitore di 2 premi internazionali (+1 nominations) tra cui il Premio Speciale della Giuria per l'originalità al Sundance Film Festival


GUARDA IL TRAILER
Così la critica:
Piera Detassis (Panorama):
Humour nero e film d’impegno con la classe operaia lontana dal paradiso: una combinazione esplosiva che evita le sabbie mobili del didattico e ci trasporta, era ora, nel mondo brutto, sporco e cattivo della fabbrica con guizzo surrealista. L’ironia è mordente, si ride a denti stretti. Inquadrature semplici e sbiadite, crudeltà barocche, nessuna pietà per i morti e i moribondi, autori originali sospesi fra le atmosfere di Aki Kaurismaki e la rilettura dei Coen nel brumoso Nord.

Mario Sesti (Film TV):
Difficile da descrivere, impossibile resistergli, come se fosse un film di Buñuel girato da Mel Brooks o il contrario, pieno di grandangoli e rock indipendente, è la piccola bibbia del politicamente scorretto, l’atlante grottesco di un mondo troppo sbagliato per essere preso sul serio…

Roberto Lasagna (Segnocinema):
Divertente e stralunato, il film se la prende contro l’incarognimento dei tempi ed è stato girato prima che la crisi economica mondiale esplodesse generando sequestri o tentativi di sequestro.

DELEPINE, Benoit - Saint-Quentin (Francia), 1958
DE KERVERN, Gustave - Ile de Maurice (Francia), 1962
Per oltre 15 anni Benoit Delepine e Gustave Kervern collaborano scrivendo e interpretando commedie per la televisione. Dopo essersi conosciuti durante il programma TV “Grolandsat”, hanno continuato a lavorare insieme alla serie comica televisiva “Toc Toc Toc” e al road-movie “Don Quichotte de la Revolucion”.
Nel 2004 i due cineasti realizzano “Aaltra”, film in b/n su due nemici vicini di casa che una stessa tragedia rende costretti ad utilizzare una sedia a rotelle e a fraternizzare, ma in modo tutt’altro che scontato. Il successivo “Avida” (2006, fuori concorso a Cannes) racconta le incredibili disavventure di un sordomuto e di due inservienti di uno zoo privato. Per il critico di Cineforum Zambetti, “un dichiarato omaggio alla comicità e al cinema surrealista. Quello che strizza un occhio a Tati e uno ai Monty Python, uno alla grande tradizione dello slapstick e uno alla onirica immaginazione di Svankmayer”.

TORNA SU